L'associazione

La missione

L'istituzione

Statuto

Rendiconti

Contatti

Antigóna in India

Main sponsors 2014/2015




Superbar




Studio medico Pluchinotta




C.I.S.L.
Area metropolitana bolognese




Collegio provinciale Ostetriche Bologna




Il Seno di poi O.N.L.U.S.




Loto O.N.L.U.S.

Attività in corso
Français  
Castellano  
jquery carousel by WOWSlider.com v8.2
Aiutaci

con una donazione online via Paypal;

facendo un bonifico bancario sul conto corrente d'Antigóna IT 47 Z 03599 01899 050188539572, presso Banca Etica;

con il tuo 5 x 1.000, indicando il Codice Fiscale 97354920155;

                             come finanziare 

venendoci a trovare ai nostri eventi;

                               dove trovarci   

impegnandoti nei nostri progetti;

                              cosa puoi fare  

Ultime notizie

9 giugno 2019: Antigóna, rappresentata per l’occasione da Paolo, partecipa al nuovo evento della Biblioteca dei libri viventi, realizzato presso la sala Bar Kinotto, a Bologna. L’affluenza di pubblico è stata soddisfacente: Paolo è stato letto da due persone separatamente, e tra i vari lettori erano presenti anche le nostre Francesca e Irene Aletti.

5 giugno 2019: dopo tanti mesi d’attività, cominciano le rotazioni dei nostri ragazzi del Servizio Volontario Europeo. Laura ha terminato il suo felicissimo servizio a Barcellona presso Tudanzas. Anche Irene Ciprian, a Slaný, è ai saluti finali con le sue colleghe. Ma è stata già affiancata dal suo sostituto: infatti Alessandro Bini è partito da Cazzago San Martino per raggiungerla e poi completare l’ultima parte del progetto Servizio Volontario Europeo per aprire porte e menti, presso l’Informační Centru pro Mládež. Tra le attività che Alessandro Bini contribuirà a realizzare sono da menzionare un campo estivo per bambini della durata di due settimane e uno scambio giovanile d’una settimana con altri volontari europei.

27 maggio 2019: nuovamente ospiti dello studio d’Alan, Dario e Paolo forniscono le ultime indicazioni ad Alessandro Bini, che s’affiancherà, e poi sostituirà, Irene Ciprian per un breve periodo di Servizio Volontario Europeo presso l’Informační Centru pro Mládež di Slaný, nella Repubblica Ceca, nel progetto intitolato Servizio Volontario Europeo per aprire porte e menti.

24 maggio 2019: il Servizio Volontario Europeo di Laura a Barcellona si conclude con un ultimo evento organizzato da lei stessa. Voce di volontari è stata una conferenza interattiva, in cui si sono alternati racconti delle esperienze di volontariato di Laura e d’altri volontari operanti in organizzazioni di Barcellona, con attività ludiche che coinvolgevano il pubblico, ma che in realtà rappresentavano l’evoluzione cronologica del periodo che Laura ha passato presso la nostra partner Tudanzas. Il pubblico s’è divertito, ed è stata anche un’occasione per gli altri volontari di ripensare alla loro esperienza.

22 maggio 2019: dopo la Biblioteca dei libri viventi (ce ne sarà un evento domenica 9 giugno, al Dopolavoro ferroviario di Bologna), nasce una nuova collaborazione tra Antigóna e A.N.T.E.A.S., questa volta con la sua sezione regionale (A.N.T.E.A.S. Emilia-Romagna). L’obiettivo è quello d’ospitare presso le strutture dell’A.N.T.E.A.S., in primis quella di Bologna, un volontario straniero nel quadro del progetto Servizio Volontario Europeo, in attività volte a supportare l’A.N.T.E.A.S. in materia d’organizzazione di progetti e attività, e di gestione della comunicazione al pubblico rispetto agli stessi. Come nel caso di Dry-art, la quale ha fatto oggi la relativa intervista con l’Agenzia Nazionale Giovani, il primo passo da compiere è quello d’ottenere per l’A.N.T.E.A.S. l’accreditamento europeo come organizzazione d’accoglienza di volontari nel quadro del programma Erasmus+.

5 maggio 2019: si conclude con successo la partecipazione del nostro gruppo di volontari del Servizio Volontario Europeo (Lucrezia, Elisa, Simone, Chiara Cusi e Sara) al breve progetto Festival social Tudanzas – Experiencia colectiva. Nell’arco delle due settimane del festival, i ragazzi si sono uniti ad altri loro coetanei provenienti da Portogallo e Irlanda per svolgere svariati cómpiti collegati all’organizzazione della manifestazione: dall’assistenza organizzativa agli artisti all’allestimento di scenografie e strutture per le esibizioni, dalla preparazione e vendita di cibo, bevande e merchandising durante gli spettacoli, alla documentazione delle varie performances artistiche. Essi stessi sono stati protagonisti d’una delle rappresentazioni, realizzata presso il Convento di Sant’Agostino, ubicato nel quartiere del centro storico di Barcellona dove tutto il progetto ha avuto luogo. Ma il contributo è stato reciproco. Partiti per un’esperienza di formazione sull’organizzazione d’un festival, i ragazzi si sono trovati coinvolti in qualcosa di più profondo: la sperimentazione di come l’energia positiva che scaturisce dalle connessioni che si creano in un gruppo di lavoro motivato verso il sociale possa condurre a superare le paure e i limiti dei singoli, trasformando l’ambiente circostante, anche quello d’un quartiere problematico come il Casc Antic. I volontari d’Antigóna costituivano quasi la metà del gruppo di volontari operativi nel progetto, e la loro attività è stata coordinata anche da Laura, volontaria senior d’Antigóna presso Tudanzas. In più, hanno ricevuto anche la breve visita di Dario, il coordinatore del Servizio Volontario Europeo. Se consideriamo che la richiesta per questi volontari ci è espressamente giunta da Tudanzas, secondo noi ce n’è abbastanza per poter affermare che questa esperienza vada al di là del semplice Servizio Volontario Europeo, e possa configurarsi come una collaborazione a se stante, la numero 22 d’Antigóna, che d’ora in poi soprannomineremo Festival sociale Tudanzas.