L'associazione

La missione

L'istituzione

Statuto

Rendiconti

Contatti

Antigóna in India

Main sponsors 2014/2015




Superbar




Studio medico Pluchinotta




C.I.S.L.
Area metropolitana bolognese




Collegio provinciale Ostetriche Bologna




Il Seno di poi O.N.L.U.S.




Loto O.N.L.U.S.

Attività in corso
Français  
Castellano  
jquery carousel by WOWSlider.com v8.2
Aiutaci

con una donazione online via Paypal;

facendo un bonifico bancario sul conto corrente d'Antigóna IT 47 Z 03599 01899 050188539572, presso Banca Etica;

con il tuo 5 x 1.000, indicando il Codice Fiscale 97354920155;

                             come finanziare 

venendoci a trovare ai nostri eventi;

                               dove trovarci   

impegnandoti nei nostri progetti;

                              cosa puoi fare  

Ultime notizie

20 agosto 2019: dopo la pausa estiva, riapre oggi Il borgo informatico, per il rush finale che ci porterà alla probabile conclusione del progetto a fine anno. Ripartiamo dai 750 utenti tondi che abbiamo aiutato dall’inizio del progetto, che grazie agli operatori d’Antigóna hanno potuto vedere realizzate 985 pratiche in 148 giornate di lavoro.

5 agosto 2019: terza e ultima visita ai nostri volontari del Servizio Volontario Europeo e alle organizzazioni che sono nostre partner in questo progetto. Questa volta la destinazione è stata Slaný, nella Repubblica Ceca, dove Alessandro Bini sta operando nel progetto Servizio Volontario Europeo per aprire porte e menti. L’organizzazione ospitante I.C.M., e l’istituzione pubblica di cui fa parte, di nome Ostrov, ci hanno mostrato le diverse sale in cui si realizza il progetto, ospitate in un palazzo antico di Slaný. Paolo ha anche avuto la possibilità d’affiancare Alessandro Bini durante una lezione d’Italiano a persone del posto.

2 agosto 2019: seconda tappa del giro di visite di Paolo ai volontari in Servizio Volontario Europeo e alle organizzazioni dove lavorano. A Breslavia (Polonia), siamo stati assieme a Rafael e ai rappresentanti della fondazione Prom, visitando l’asilo dove Rafael sta lavorando in questo mese d’agosto, così come gli uffici della fondazione. L’appuntamento è stato molto interessante, nella scoperta di questa realtà con cui speriamo di rafforzare in futuro la nostra collaborazione.

31 luglio 2019: visita d’Antigóna alla nostra partner polacca Strim, associazione di Cracovia che, nel quadro del Servizio Volontario Europeo, quest’anno ha ospitato Gianluca e Antonietta, rientrati da poco in Italia, e si prepara ad accogliere altre due volontarie a partire dal prossimo mese d’ottobre. È stata una bell’occasione per conoscere meglio le nostre rispettive organizzazioni e i nostri vari progetti, e scambiarci opinioni e riflessioni sul Servizio Volontario Europeo.

22 luglio 2019: si riallinea positivamente una situazione che, per Antigóna, era rimasta a lungo in sospeso. Da alcuni mesi Ludovica si trova a Gandia (Spagna), impegnata nel progetto Imprenditorialità ambientale e apprendimento non formale, coordinato e ospitato dall’organizzazione Xeración Valencia grazie al finanziamento del Servizio Volontario Europeo. Ma alcuni problemi interni all’Injuve, che è l’agenzia spagnola per la gioventù, avevano impedito di conferire la dovuta ufficialità a quest’iniziativa. Ora la situazione s’è sbloccata, e possiamo finalmente inserire Ludovica, che è partita da Montefalcone Appennino, nell’elenco dei nostri ragazzi all’estero. Il progetto Imprenditorialità ambientale e apprendimento non formale è focalizzato su tematiche connesse alla difesa dell’ambiente, in particolare per quanto riguarda il riciclaggio della plastica usata, per poter con essa creare nuovi oggetti.

25 giugno 2019: seduta dimagrante per Antigóna. A séguito d’una riunione degli operatori che s’occupano del Servizio Volontario Europeo, s’è deciso che la collaborazione attualmente in corso con l’organizzazione Dry-Art esca dalla lista delle attività d’Antigóna: essa eventualmente proseguirà restando sempre sotto il coordinamento dei nostri Dario e Cristina Arenare, che tuttavia, in quest’occasione, agiranno direttamente come consulenti di Dry-Art. Poi, abbiamo dovuto constatare tristemente come la maledizione africana per Antigóna si sia ripresentata ancóra una volta. Dopo aver esaminato le informazioni raccolte in Zambia da alcune nostre conoscenze, il progetto d’appoggio all’organizzazione New Hope Waves è stato valutato come privo dei presupposti affinché Antigóna vi possa agire con efficacia. Per non far cadere tutto nel vuoto, abbiamo presentato la situazione a un’organizzazione di Treviso, il Progetto Jacaranda, che appare più attrezzato di noi per intervenire, e che valuterà le idee di New Hope Waves in occasione d’una sua prossima missione in Africa. Se il Progetto Jacaranda deciderà di realizzare qualcosa con New Hope Waves, non è esclusa la possibilità che ci chieda di collaborare, ma, per non restare con le cose in sospeso, per ora sembra opportuno considerare come soppresso questo progetto. Anche il progetto in Kenya non gode di buona salute. La nostra partner kenyana, l’organizzazione Kipepeo, ormai da mesi non risponde più alle nostre sollecitazioni, essendo probabilmente troppo impegnata in altre iniziative già avviate che non le lasciano il tempo d’interagire con Antigóna. Poiché il progetto che avevamo ideato assieme appariva come molto bello e fattibile, coltiveremo ancóra per qualche tempo la speranza in un prossimo rilancio dell’iniziativa. Ma poiché anche a noi non mancano iniziative alternative da realizzare, non ci sarà da stupirsi se anche questo progetto verrà silenziosamente accantonato.

9 giugno 2019: Antigóna, rappresentata per l’occasione da Paolo, partecipa al nuovo evento della Biblioteca dei libri viventi, realizzato presso la sala Bar Kinotto, a Bologna. L’affluenza di pubblico è stata soddisfacente: Paolo è stato letto da due persone separatamente, e tra i vari lettori erano presenti anche le nostre Francesca e Irene Aletti.