L'associazione

La missione

L'istituzione

Statuto

Rendiconti

Contatti

Antigóna in India

Main sponsors 2014/2015




Superbar




Studio medico Pluchinotta




C.I.S.L.
Area metropolitana bolognese




Collegio provinciale Ostetriche Bologna




Il Seno di poi O.N.L.U.S.




Loto O.N.L.U.S.

Attività in corso
Français  
Castellano  
jquery carousel by WOWSlider.com v8.2
Aiutaci

con una donazione online via Paypal;

facendo un bonifico bancario sul conto corrente d'Antigóna IT 47 Z 03599 01899 050188539572, presso Banca Etica;

con il tuo 5 x 1.000, indicando il Codice Fiscale 97354920155;

                             come finanziare 

venendoci a trovare ai nostri eventi;

                               dove trovarci   

impegnandoti nei nostri progetti;

                              cosa puoi fare  

Ultime notizie

16 gennaio 2020: ancóra una formazione prepartenza per il Servizio Volontario Europeo. Presso lo studio d’Alan De Angelis, Dario e Paolo fanno conoscenza con Antonio Race, in imminente partenza per Barcellona come nostro nuovo rappresentante presso l’ormai consolidata partner Tudanzas. Infatti, Antonio Race è il settimo volontario d’Antigóna a recarsi presso quest’organizzazione, e già sappiamo che il flusso non terminerà con lui. Antonio Race sarà protagonista d’un volontariato di sei mesi, in cui ripercorrerà molti dei passi compiuti da Laura nel 2018-2019.

6 gennaio 2020: oggi Bruno, che è di Verona, è partito per Wittelsheim, una cittadina della Francia orientale, dove fino a ottobre prenderà parte al progetto Il volontariato, per impegnarsi, arricchirsi, crescere, realizzato dall’organizzazione Sahel vert, e coordinato da un’altra organizzazione francese, il Tambour battant. Bruno è laureato in scienze agroforestali, e sarà inserito all’interno d’una collaborazione stabilita tra i servizi educativi, giudiziari e sociali francesi per offrire a ragazzi in difficoltà un percorso d’alternanza scuola (superiore)-lavoro basato su attività di sviluppo sostenibile, quali il cosiddetto orto-giardino, il riciclaggio di materiali di seconda mano, la gestione del legname da ardere, e l’allevamento di pecore e pollame.

30 dicembre 2019: termina con piena soddisfazione Il borgo informatico, la prima iniziativa a guida d’Antigóna a essere realizzata principalmente nel territorio di Bologna e in collaborazione con un soggetto pubblico, il Quartiere Borgo Panigale - Reno. La relazione finale che abbiamo presentato al quartiere è composta da 19 pagine: questo per far capire quante cose ci sarebbero da raccontare su questo progetto. Meglio limitarsi a pochi dati:

  • 7 operatori d’Antigóna coinvolti (Antonio Bria, Paolo, Irene Aletti, Chiara Antenucci, Chiara Cuzzani, Cristina Arenare e Mattia);
  • 16 mesi d’impegno;
  • 208 giornate effettive di lavoro;
  • 807 persone aiutate;
  • 1.149 persone accolte (perché qualcuno è tornato più d’una volta);
  • 1.580 pratiche realizzate al computer (perché alcune persone accolte avevano più d’una pratica da realizzare).

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato, a chi ci è venuto a salutare nella nostra stanza presso il quartiere, a chi ci ha seguìto nel corso di questo lungo impegno, a chi ha creduto in Antigóna. Adesso con l’informatica sociale sarà veramente finita? O ci sarà un nuovo capitolo nel 2020?

16 dicembre 2019: il Quartiere Porto – Saragozza di Bologna ha lanciato un bando per la raccolta d’idee progettuali da realizzare presso alcuni centri anziani del quartiere, che stanno per trasformarsi in Case di quartiere. Nell’occasione, una di queste, la (futura) Casa di quartiere Tolmino, ha presentato delle linee strategiche per il 2020 che si sposano molto bene con un’idea che Antigóna sta maturando da tempo, cioè la possibilità di realizzare attività intergenerazionali che vedano impegnati assieme anziani e bambini piccoli. Abbiamo quindi presentato una proposta progettuale intitolata Attività intergenerazionali presso la Casa di quartiere Tolmino che, serà verrà ritenuta interessante, sarà oggetto di coprogettazione esecutiva tra Antigóna, il quartiere e la Casa di quartiere Tolmino.

3 dicembre 2019: nuova formazione prepartenza per il Servizio Volontario Europeo. Presso la stessa stanza del Quartiere Borgo Panigale - Reno dove realizziamo Il borgo informatico, Dario e Paolo hanno fatto conoscenza con Bruno, che a gennaio partirà per Wittelsheim (Francia), dove per 10 mesi sarà impegnato nel progetto Il volontariato, per impegnarsi, arricchirsi, crescere presso l’organizzazione Sahel vert, che è un’associazione umanista impegnata, in Francia, in azioni volte a favorire il reinserimento sociale di persone in difficoltà, attraverso attività collegate all’ambiente e all’àmbito agropastorale.

5 novembre 2019: ci siamo arrivati, e con un certo anticipo rispetto alla fine dell’anno! Amirul, italiano d’origini bengalesi, aveva bisogno di registrarsi al servizio digitale nazionale Spid, e s’è rivolto al Borgo informatico per avere un aiuto. È stato il beneficiario numero 1.000 del progetto. Congratulazioni a tutti noi per il raggiungimento di questo traguardo.